Come abbinare il vino al cibo

"Che vi servo da bere? Bianco o rosso?"
Non è raro sentirsi rivolgere domande come queste non appena seduti a tavola in un ristorante.

Dolce, amaro, salato, acido, piccante, speziato, sono soltanto alcuni dei sapori che derivano da un piatto. È importante decifrare i componenti di sapore di un cibo per capire cosa valorizzare e cosa compensare con il vino.

In linea generale è sempre consigliato abbinare un piatto tipicamente regionale o locale ad uno dei vini della stessa zona per creare un'affinità di profumi e di sapori.

Un piatto delicato di sapore richiede un vino tenue, mentre ai sapori forti e decisi si risponde in genere con un vino importante.

Tendenzialmente il corpo del vino deve essere proporzionale alla struttura del piatto e quindi un piatto piuttosto complesso che necessita di una preparazione elaborata dovuta al tipo di cottura, alla quantità o preziosità degli ingredienti, va abbinato ad un vino altrettanto complesso e robusto, di buon invecchiamento, che possa cioè non essere sovrastato dalla personalità del cibo. Un piatto leggero e delicato di conseguenza non dovrà essere " coperto " da vini troppo importanti o dotati di una pronunciata componente aromatica, ma si sposerà ad un vino schietto, leggero e giovane.

CHIAMA:

+39 0932 955990
+39 3394010500

Newsletter

Ricevi le Offerte.