Nuovo Taurasi D.O.C.G. - Feudi di San Gregorio Visualizza ingrandito

Taurasi D.O.C.G. - Feudi di San Gregorio

TAURASI

A Taurasi l’Aglianico trova il suo territorio ideale - incontaminato, vulcanico, impenetrabile - dando vita a un vino pieno ed equilibrato.

18,80€

051-080

3 Articoli

Caratteristiche

Annata2012
UvaggioAglianico
Gradazione14% vol.
Volume0,75 l.
StileVino dal colore rosso rubino brillante con riflessi granati.
AbbinamentiOttimo vino da bere con grandi arrosti di carne rossa, pollame nobile e brasati all’Aglianico. Temperatura di servizio
RegioneCampania
OdoreProfumi fragranti di visciola e marasca, cannella e noce moscata, vaniglia e anice.
SaporeAl gusto è pieno ed equilibrato con tannini dolci e morbidi che gli conferiscono una buona persistenza aromatica.
Sistema di RaccoltaManuale in cassetta.
Metodo d'estrazioneFermentazione alcolica e macerazione in serbatoi di acciaio per circa 3-4 settimane. Affinamento: minimo 9 mesi in bottiglia.
ProduttoreFEUDI DI SAN GREGORIO
MaturazioneCirca 18 mesi in barriques di rovere francese di media tostatura.
ClassificazioneTaurasi DOCG

Altre Informazioni

Una delle più importanti visioni di Feudi di San Gregorio è credere che la nascita di un vino abbia lo stesso processo creativo di un’opera d’arte.

L’amore e la passione nella cura delle piante, l’impegno nella raccolta dell’uva e la pazienza nell’attesa che il vino sia maturo, fanno sì che ogni bottiglia esprima la sua personalità e diventi un’opera d’arte.

È con questo approccio che nascono le collaborazioni con grandi maestri e giovani di talento, volte a continuare e far crescere la volontà di uno scambio continuo di conoscenza e creatività fra il vino e l’arte.

Gli stessi sentimenti ed emozioni conducono il percorso creativo di un artista, che lo porta a realizzare una scultura, uno scatto fotografico, un quadro, un’installazione.

L'Irpinia, regione storica dell'Appennino campano è un territorio vitivinicolo unico, in cui i vigneti coesistono da sempre con alberi da frutta, boschi, ulivi, erbe aromatiche. Territorio aspro e dolce insieme, dalle connotazioni forti e sensazioni intense. Un entroterra antico le cui vigne trovano testimonianza già nei testi di Plinio, Columella e Strabone.
La giacitura dei suoli del territorio irpino è molto varia: un continuo succedersi di montagne, colline, pianure, intervallate da corsi d'acqua.

La configurazione orografica determina un regime dei venti che regala alla regione una buona piovosità e crea un microclima che la differenzia nel contesto campano: la vegetazione è varia e densa; gli inverni, pur brevi, sono rigidi e nevosi e le estati miti e prolungate.

Non parliamo di Campania, parliamo di Irpinia!

Prodotti Correlati

CHIAMA:

+39 0932 955990
+39 3394010500

Newsletter

Ricevi le Offerte.