Nero D'avola Sicilia D.O.C - Poggio Graffetta Visualizza ingrandito

Nero d'Avola - Sicilia D.O.C - Poggio Graffetta

Il territorio di Poggio Graffetta occupa i basamenti calcarei che segnano la base dei primi Monti Iblei.

Il Nero d'Avola dell'azienda vinicola Poggio Graffetta viene prodotto a Ispica. Vengono utilizzati acini di Nero d'Avola che lo rendono intenso e profondo, morbido, vellutato.

10,20€

235-010

18 Articoli

Disponibile

Caratteristiche

ProduttoreGraffetta
RegioneSicilia
ClassificazioneSicilia D.O.C.
StileVino rosso dal colore fitto e intenso.
UvaggioNero d'Avola
Annata2016
OdoreAl naso note di frutta rossa matura accompagnate da sfumature di cuoio.
SaporeIn bocca si distende pieno e vellutato con finale morbido e succoso.
AbbinamentiPrimi piatti di pasta al ragu e funghi, arrosti di carni rosse e formaggi di media stagionatura. Temperatura di servizio 16°C.
Gradazione13% vol.
Volume0,75 l.

Altre Informazioni

La Sicilia è una regione ricca di storia, tradizione e arte.

Ogni luogo esprime un differente periodo storico che ha sedimentato culture e tradizioni differenti rendendo quest’isola un miscuglio di bellezza e diversità uniche.

Graffetta è a un passo dal comune di Ispica, limitrofa a Noto e Modica, i borghi del barocco siciliano più autentico, architetture che segnano la rinascita della Val di Noto dopo il tremendo terremoto del 1697, che rade al suolo i principali centri della zona.

Nel 2004 si decise di intrecciare i destini del gruppo con questa tenuta per due motivi: il primo riguarda un aspetto sentimentale, l’amore per la terra d’origine ha prevalso, trasportati dalla bellezza e dalla storicità dei luoghi.

La seconda motivazione è più razionale (imprenditoriale): scommettere sulla grandissima qualità dei terreni e dei prodotti agricoli siciliani.

La cultura vitivinicola di quest’area sud-orientale della Sicilia vanta tradizioni settecentesche, periodo in cui la regione è sostanzialmente un enorme feudo di casati nobiliari che amministrano per lunghi periodi le aree rurali della zona.

La coltivazione del Nero d’Avola, difficile e laboriosa, fino a pochi decenni fa viene svolta manualmente, con l’aiuto di muli per svangare la terra e per trasportare le botti di vino dal palmento alle rivendite.

La cultura del vino in bottiglia è invece storia molto recente che si vuole aiutare a scrivere consapevoli delle enormi potenzialità qualitative di questi luoghi e dei prodotti che ne derivano.

Azienda agricola siciliana di recente acquisizione. La Proprietà di 22 ettari di vigneto a 40 metri sul livello del mare, nel Ragusano vicino a Ispica, nei pressi della strada che dal paese conduce al mare di Marina di Pozzallo. 
Vini potenti e concentrati. E un baglio del Cinquecento appartenuto precedentemente, come del resto tutta la proprietà, al Conte di Modica.

Sono terreni rocciosi, degradati da matrici calcaree e costituiti dalla stratificazione di un’antica barriera corallina. Il clima è caldo, asciutto, ventilato e le temperature sono mitigate dalla vicinanza dal mare. Le viti si esprimono con maturazioni lunghe e costanti. 

VIGNETO: Vari appezzamenti in Contrada Graffetta

TERRENO: Di origine calcareo marino, fertile e generoso

SUPERFICIE DEL VIGNETO: 10 Ha

ETÀ DELL’IMPIANTO: 8 anni

ESPOSIZIONE: Sud

ALTITUDINE MEDIA: 40m slm

DENSITÀ DELL’IMPIANTO: 6.500 viti ettaro

RESA MEDIA PER PIANTA: 1,2 Kg

ALLEVAMENTO/POTATURA: Cordone speronato e Guyot

VENDEMMIA: Seconda metà di Settembre, prima metà di Ottobre.

MACERAZIONE A: temperatura di 28° C circa per 10/12 giorni

MALOLATTICA: In acciaio

AFFINAMENTO: Metà 6 mesi in tonneaux e metà in acciaio; poi almeno 3 mesi in bottiglia.

PRODUZIONE ANNUA: Circa 70.000 bottiglie

Scarica

Prodotti Correlati

CHIAMA:

+39 0932 955990
+39 3394010500

Newsletter

Ricevi le Offerte.