Làvico Nerello Mascalese Sicilia I.G.T - Duca di Salaparuta Visualizza ingrandito

Làvico Nerello Mascalese Sicilia I.G.T. - Duca di Salaparuta

Làvico del miglior produttore Duca di Salaparuta. Un elegante vino rosso ottenuto da uve Nerello Mascalese coltivate in alta quota sulle pendici settentrionali dell'Etna. Làvico rappresenta la raffinata sintesi del carattere deciso e alquanto selvaggio del vitigno Nerello Mascalese e la vera espressione della sua terra d'origine e del vulcano.

10,50€

013-100

28 Articoli

Caratteristiche

ProduttoreDuca di Salaparuta
RegioneSicilia
ClassificazioneSicilia I.G.T.
StileVino rosso fermo
UvaggioNerello Mascalese
Annata2012
MaturazionePer circa dodici mesi in piccoli fusti di rovere e riposa per ulteriori sei mesi in bottiglia nelle fresche cantine.
OdoreFragrante, intenso, speziato e complesso, ricco di sensazioni con tocco fruttato e vanigliato ben fusi nell’insieme.
SaporeBuona struttura, eleganza e personalità, di carattere vivace, persistente e dal tannino austero.
AbbinamentiCarni rosse , Affettati e salumi e formaggi maturi. Servito fresco (15°C.) si abbina a piatti sapidi di pesce. Temperatura di servizio 17-18 C.
Gradazione13% vol
Volume0,75 l

Altre Informazioni

La Casa del Duca di Salaparuta fu fondata nel 1824 da Giuseppe Alliata, Duca di Salaparuta, un appassionato conoscitore del buon vino. Voleva produrre vini delicati, eleganti, di "stile francese", dalle uve della sua tenuta situata a Casteldaccia vicino a Palermo in Sicilia. I primi vini dell'azienda sono nati come un'innovazione assoluta rispetto alla produzione dell'isola in quel momento. Da allora l'azienda si è espansa gradualmente acquistando terreni, cantine e aziende vinicole aggiuntive, e oggi costituisce la più grande azienda vinicola privata in Sicilia.

Nel 2002 Duca di Salaparuta acquistò la tenuta di Vajasindi sulle pendici dell'Etna nella contrada Passopisciaro nel comune di Castiglione di Sicilia vicino a Catania. La tenuta è composta da 11 ettari di terreno suddivisi in due terrazze, una a circa 700 metri di altitudine, l'altra a 620 metri.

La posizione della cantina sulle pendici settentrionali del vulcano, contribuisce ad un microclima unico che lo rende particolarmente adatto alla coltivazione di viti a bacca rossa. Questo è un paesaggio complesso in cui il suolo vulcanico conferisce caratteristiche uniche, il terreno è marrone scuro e reso morbido e poroso per la presenza di una grande quantità di piccoli frammenti di pietra pomice, che forniscono un'elevata capacità drenante. Le temperature estive più basse sul versante settentrionale portano a vini più freddi e tuttavia abbassano la loro gradazione alcolica; inoltre garantiscono vini più equilibrati, armoniosi ed eleganti.

Le uve sono raggiunta la perfetta maturazione, tra la fine di settembre e la metà di ottobre, le uve vengono raccolte manualmente, quindi diraspate e macerate con metodo tradizionale per otto giorni alla temperatura di circa 28°. Il vino, dopo aver completato la fermentazione malolattica, matura per circa dodici mesi in piccoli fusti di rovere e riposa per ulteriori sei mesi in bottiglia nelle fresche cantine sino alla perfetta fusione delle sue caratteristiche organolettiche.

Colore rosso rubino con lievi riflessi granati.

Longevita 5-10 anni.

Scarica

Prodotti Correlati

CHIAMA:

+39 0932 955990
+39 3394010500

Newsletter

Ricevi le Offerte.