Nuovo Rose di Fata - Terre Siciliane IGP - Judeka Visualizza ingrandito

Rose di Fata - Terre Siciliane I.G.P. - Judeka

Il colore delicato e il fine perlage del nostro rosato, nascono da uve Frappato. Un vino che richiama i profumi caratteristici del territorio
mediterraneo.

5,40€

032-070

18 Articoli

Caratteristiche

ProduttoreJudeka
RegioneSicilia
ClassificazioneTerre Siciliane I.G.P.
StileVino Rosato fermo
UvaggioFrappato
Annata2018
AbbinamentiDa bere giovane e frasco. Servire a una temperatura di 6/8° C.
Gradazione12% Vol.
Volume0,75 l.
Biosi

Altre Informazioni

L’azienda si chiama Judeka per evocare una contrada siciliana particolarmente vocata per il vino. 

Siamo nella Sicilia centrale, a Caltagirone, a pochi km da due riserve naturali importanti: la riserva di Santo Pietro e la Sughereta di Niscemi, nota anche per le sue innumerevoli farfalle, da dove proviene una parte dei tappi in sughero utilizzati nell’azienda.

Judeka sorge in un luogo magico: lungo l’antica Strada del Vino, nella contrada San Mauro, sede di una città greco-sicula fondata nel IV secolo a.C. da coloni provenienti da Gela.
I greci giunsero probabilmente attraverso i fiumi, allora navigabili, che costeggiano i vigneti. Da lì la tradizione legata all’uva e all’uliveto: come è noto, furono i greci a esportare nei paesi del Mediterraneo la vite e le tecniche della sua coltivazione.
Vicino a Judeka, c’è un sito archeologico detto “A truvatura”, cioè “Il tesoro nascosto”, per la ricchezza dei ritrovamenti.

Tutti i 45 ettari di terreno Judeka sono in biologico.
In circa 150 mq si alternano ulivi secolari, alberi di pesche, prugne, ciliegie, arance, limoni, mandorle, noci. E poi c’è l’orto, ricchissimo, con ben 4 tipologie di pomodori, ortaggi vari e tante spezie: timo, alloro, salvia… Tutto in biologico.
L’azienda è autosufficiente per l’intero ciclo produttivo, e questo contribuisce a garantire il rispetto dell’ambiente. Si utilizza energia solare ottenuta tramite pannelli fotovoltaici. La pavimentazione della strada interna alla Cantina non è in cemento, ed è realizzata in totale assenza di sostanze plastiche e di derivati da carboni fossili, utilizzando “Biostrasse”, un materiale eco-sostenibile e permeabile che favorisce il mantenimento del microclima e consente al suolo la cattura di CO2.
L’acqua impiegata per i lavori proviene da una falda acquifera che si trova a 70 metri di profondità.
In cantina, poi, le acque estratte dai pozzi vengono potabilizzate attraverso l’impianto ad Osmosi Inversa, un sistema ecologico che non impiega alcun tipo di additivo o di sostanza chimica per purificare.

Con la Facoltà di Agraria dell’Università di Catania, Judeka ha realizzato due laghetti artificiali di fitodepurazione: un sistema di depurazione naturale delle acque reflue agricole-industriali che riproduce il principio di autodepurazione tipico degli ambienti acquatici e delle zone umide.
Pesci, canniccioli, ninfee depurano le acque per poi farle defluire a valle. Nel primo laghetto l’acqua più densa viene ossigenata tramite delle piante erbacee, le cannucce di Palude (Phramites), nel secondo, l’acqua è filtrata maggiormente può essere utilizzata per un soccorso irriguo in vigna.
Valori base di Judeka sono la qualità e il rispetto per l’ambiente.

Scarica

Prodotti Correlati

CHIAMA:

+39 0932 955990
+39 3394010500

Newsletter

Ricevi le Offerte.